Furbizia, schizofrenia e opportunismo, le piaghe della politica in Costa d’amalfi

135

Written by:

Condividi
Domani sarà un gran bel giorno per la comunità di Cetara, che ha creduto fortemente in un progetto alternativo e compatibile per il suo territorio.
Il cosiddetto DEPURATORE INTELLIGENTE di Cetara, la condotta sottomarina per Salerno, fa da contraltare alla SCELTA SCELLERATA DI MAIORI, del depuratore consortile nel Demanio,
Abbiamo già detto tutto di questo cervellotico e sciagurato progetto. Vogliamo solo dire che cosa sintetizzerà lo SHOW di domani a Cetara di De Luca e della sua corte.
Simboleggia non solo quello che SI PUO’ FARE SENZA DANNEGGIARE L’AMBIENTE E IL TERRITORIO ma sta anche ad evidenziare alcune cose ormai inconfutabili:
  • l’asservimento acritico di una amministrazione con il suo sindaco, inutile inane e incapace, come quella di Maiori: sindaco dimettiti;
  • La furbizia stupida, senza prospettive e senza visione generale, di tutte le amministrazioni locali viciniori coinvolte nel progetto del grande depuratore di Maiori, che pensano di consegnare il pacco a Maiori a costo zero per il loro pollaio (comune);
  • il cieco opportunismo della giunta regionale che, senza una valutazione di prospettiva e senza alcuna reale capacità di ascoltare i territori, IMPONE UNA SCELTA PRECONFEZIONATA da tecnici che si sostituiscono alla politica, e CHE SARA’ ROVINOSA PER MAIORI E FORSE ESIZIALE PER L’INTERO COMPARTO ECONOMICO ove i paventati malfunzionamenti si dovessero palesare, soprattutto nel centro urbano di Maiori;
  • la condanna definitiva per un’area ad alto valore ambientale, già progressivamente deprecata dalle varie amministrazioni di Maiori, e soprattutto da quella attuale, ed ora definitivamente depauperata da questo inadeguato e nocivo progetto industriale;
  • la dimostrazione, attraverso le soluzione tecniche adottate a Cetara, che ciò che si è fatto può essere tranquillamente replicato a Maiori con gli opportuni adeguamenti;
  • infine è palese che gli ostacoli paventati , ma non documentati, SONO SCUSE PER GIUSTIFICARE L’ABOMINIO TECNICO ED AMBIENTALE CHE SI VUOLE PERPRETARE AI DANNI DEL TERRITORIO DI MAIORI.
Il nostro comitato ha fatto quanto era nelle proprie possibilità per informare i cittadini in questi mesi e contattare, senza riscontro, le varie autorità competenti compreso il Presidente della Regione Campania.

ADESSO TOCCA AI CITTADINI DI MAIORI E DELLA COSTIERA!

Già condividere questo post è un atto di protesta, ma non basta. Ogni cittadino di Maiori e della Costiera che ha a cuore il futuro del territorio può impegnarsi in prima persona in questa battaglia di civiltà, progresso, futuro per l’intera Costiera Amalfitana.

Non contro la depurazione delle acque, ma

PER LA SOSTENIBITA’, L’AMBIENTE, IL MARE

nella reale prospettiva di tutelare e promuovere il territorio.

Last modified: 28 Luglio 2021

Comments are closed.

Follow by Email
Instagram