Il progetto Ausino di condotta sottomarina Maiori-Salerno diventa un romanzetto di fantascienza

13

Written by:

Condividi
Un discorso serio sul depuratore consortile di Maiori si può fare solo con i dati alla mano e con la disponibilità di tutti a non truccare il discorso. In pratica ci vorrebbe un minimo di onestà intellettuale nell’interesse della Città.
Sembra che il sindaco uscente abbia paragonato, con una infelice battuta , il progetto della condotta sottomarina da Maiori a Salerno, con tanto di analisi comparativa rispetto alla progettazione del depuratore, ad una specie di romanzetto di fantascienza di infima categoria liquidando e ridicolizzando il tutto come proposta fantasiosa e irrealizzabile.
Una boutade peraltro offensiva se si tiene conto che l’analisi comparativa a favore della condotta è sottoscritta dall’Ing. Giuseppe Vitagliano direttore generale dell’Ausino Servizi idrici integrati e dall’ing. Massimo Martucciello direttore tecnico della omonima azienda, i quali di ingegneria , se il titolo di studio ha ancora una valenza, dovrebbero capirci qualcosa …. bah!
Non esistono soluzioni precostituite nè si dice NO a prescindere!
Ci sono invece ipotesi da vagliare al fine di scegliere, nell’interesse dei CITTADINI DI MAIORI, la soluzione più vantaggiosa per l’ambiente e per la città di Maiori.

Last modified: 8 Settembre 2020

Comments are closed.

Follow by Email
Instagram